DOMANDA per l'erogazione di generi alimentari e beni di prima necessità, tramite “pacchi alimentari e beni di prima necessità”

Chi può fare domanda:

- Cittadini residenti e/o domiciliati nel Comune di Fidenza.

- Ogni famiglia potrà presentare una sola istanza

 

 

Possono accedere alle misure di solidarietà alimentare i cittadini che, alla data di presentazione della domanda, si trovano in situazione di precarietà economica determinata da almeno una delle seguenti condizioni:

  • perdita di entrate reddituali in conseguenza della cessazione e/o riduzione obbligatoria dell’attività produttiva di ogni genere in base ai DPCM ed alle altre disposizioni contro il coronavirus;
  • perdita di entrate reddituali in conseguenza alla sospensione o riduzione dell’attività lavorativa (a causa della chiusura o della limitazione delle attività di cui alla precedente lettera a) di uno dei componenti;
  • perdita di entrate reddituali derivante dalla mancata riattivazione del tirocinio in relazione all’emergenza sanitaria coronavirus;
  • riduzione del reddito dovuta al decesso di un componente del nucleo familiare causa COVID-19;
  • nuclei familiari in possesso di attestazione ISEE 2020 Ordinario e/o Corrente, calcolato ai sensi del DPCM 159/2013 e succ. modifiche e integrazioni non superiore a € 9.000,00 non difforme;

 

 

Criteri per la determinazione del beneficio:

L’istruttoria delle istanze sarà effettuata, in ordine cronologico di arrivo e fino a esaurimento delle risorse disponibili, dal servizio sociale territoriale di ASP “Distretto di Fidenza”, che terrà conto dei seguenti elementi contenuti nella domanda:

  1. essere beneficiari di ammortizzatori sociali e/o di altre forme di sostegno economico, tra i quali a titolo esemplificativo i sostegni diretti statali per l'emergenza Coronavirus, o altre tipologie di sussidi pubblici dichiarati nel modulo di autocertificazione (es. Reddito di cittadinanza, contributi economici, etc) ;

  2. non essere beneficiari di ammortizzatori sociali e/o di altre forme di sostegno economico, tra i quali a titolo esemplificativo i sostegni diretti statali per l'emergenza Coronavirus, o altre tipologie di sussidi pubblici dichiarati nel modulo di autocertificazione (es. Reddito di cittadinanza, contributi economici, etc) ;

  3. essere in possesso di un patrimonio finanziario conto corrente e/o altri strumenti finanziari non superiore ad € 3000,00;

  4. non essere in possesso di un patrimonio finanziario conto corrente e/o altri strumenti finanziari non superiore ad € 3000,00;

  5. Numero componenti nucleo familiare;

 

 

Entità dei pacchi alimentari e di prima necessità e modalità di erogazione

I “pacchi alimentari” saranno composti da prodotti di genere alimentare (es. pasta, riso, sale, zucchero, passata di pomodoro, olio, legumi, tonno, latte, generi da colazione, etc.) e di prima necessità quali prodotti per la cura della persona e per la pulizia della casa (detersivi per piatti, pavimenti, detergenti, etc..) e avranno un valore minimo di 60 € sino a 80 €.

L’entità del “pacco alimentare” sarà adeguata al numero dei componenti autocertificati del nucleo familiare beneficiario.

E’ prevista la possibilità di integrare il pacco con prodotti per la prima infanzia in base alle informazioni autocertificate nella domanda (es. pannolini, omogeneizzati, etc..) per un valore massimo del pacco pari a € 110.

Il beneficiario non avrà facoltà di scegliere il contenuto del pacco alimentare.

Per i beneficiari è prevista l’erogazione dei pacchi per un numero massimo di tre a cadenza mensile.

Settimanalmente le domande rispondenti ai requisiti dell’avviso saranno comunicate alla Fondazione Giberti Caritas di Fidenza per il confezionamento dei pacchi che dovranno essere ritirati dai beneficiari muniti di apposito documento di riconoscimento presso il centro di distribuzione in via Papini n.2. Verranno indicati gli orari ed i giorni nel momento in cui verrà comunicato l’esito della domanda.

 
versione 1.9.16.2