A2 Modulo di Adesione “Progetto Conciliazione vita-lavoro 2022" (RISERVATO alle scuole private paritarie o ai soggetti che hanno in essere rapporti contrattuali o convenzioni con il Comune per la gestione di centri estivi)

Allegato A _ Schema distrettuale avviso pubblico gestori centri estivi

AVVISO PUBBLICO

RIVOLTO AI GESTORI DI CENTRI ESTIVI

 

PER L’INDIVIDUAZIONE DEI SOGGETTI CHE INTENDONO ADERIRE AL

“PROGETTO CONCILIAZIONE VITA-LAVORO 2022”

PROMOSSO DALLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

RIVOLTO ALLE FAMIGLIE DI BAMBINI E RAGAZZI NEL PERIODO DI SOSPENSIONE ESTIVA DELLE ATTIVITÀ SCOLASTICHE

(GIUGNO/SETTEMBRE 2022)

Richiamata la DGR 598 del 21 aprile 2022 con la quale la Regione Emilia Romagna ha approvato il “PROGETTO CONCILIAZIONE VITA-LAVORO”, finanziato con risorse del Fondo Sociale Europeo per sostenere le famiglie che avranno la necessità di utilizzare servizi estivi per bambini e ragazzi dai 3 ai 13 anni (fino ai 17 anni se con disabilità certificata ai fini della L.104/1992 ) nel periodo giugno/ settembre 2022;

Considerato che la Regione Emilia-Romagna con la stessa DGR:

  1. prevede che possano essere destinatarie del contributo, che prevede un abbattimento della retta, le famiglie in possesso di specifici requisiti, i cui figli frequenteranno Centri Estivi gestiti da Enti locali o da Soggetti privati individuati dagli Enti locali attraverso un procedimento ad evidenza pubblica;

  2. ha disposto di suddividere le risorse, sulla base della popolazione in età 3-13 anni, fra i 38 Ambiti distrettuali responsabili della programmazione delle risorse finanziarie assegnate;

Preso atto che il Comune di Fidenza è stato individuato quale capofila di progetto in sede di Comitato di Distretto del 11 maggio 2022 ai fini dell'adesione al “Progetto conciliazione vita-lavoro” a favore delle famiglie con minori che frequenteranno i Centri estivi del proprio territorio nel periodo giugno- settembre 2022;

Richiamata la Delibera di Giunta n. 104 del 12/05/2022 del Comune di Fidenza, in qualità di capofila di Distretto e la propria Determina n. 424 del 19/05/2022 si emana il seguente

AVVISO PUBBLICO

1) I Soggetti gestori di Centri Estivi con sede nel territorio comunale/dei Comuni dell’Unione, che intendono aderire al “Progetto conciliazione vita-lavoro” promosso dalla Regione Emilia-Romagna devono:

  1. presentare specifica domanda dal 20 al 31 maggio 2022 al Comune presso cui verrà attivato il servizio estivo come al seguente punto 2.

Le domande di accreditamento presentate dopo la scadenza sopra indicata saranno escluse dal presente avviso.

  1. essere in possesso dei requisiti previsti dalla “Direttiva per organizzazione e svolgimento dei soggiorni di vacanza socio-educativi in struttura e dei centri estivi, ai sensi della L.R. n. 14/08, art. 14 e ss.mm.ii.”, approvata con deliberazione di Giunta regionale n. 247/2018 e modificata con deliberazione di Giunta regionale n. 469/2019;

  2. garantire i seguenti requisiti minimi aggiuntivi come dichiarati negli appositi Moduli di Adesione “Progetto Conciliazione vita-lavoro 2022" di cui al punto 2 del presente avviso:

  • accoglienza di tutti i bambini richiedenti, fino ad esaurimento dei posti disponibili, senza discriminazioni di accesso se non esclusivamente determinate dalla necessità di garantire la continuità didattica;

  • accoglienza dei bambini disabili certificati ai sensi della Legge 104/1992 e ss.mm. in accordo con il Comune di residenza per garantire le appropriate modalità di intervento e di sostegno: in questo caso i gestori dovranno assicurare personale educativo assistenziale qualificato;

  • presentazione al Comune di PROGETTO EDUCATIVO/ORGANIZZATIVO DEL SERVIZIO “Progetto Conciliazione vita-lavoro 2022”, da rendere pubblico e accessibile alle famiglie, che contenga le finalità, le attività, l'articolazione della giornata, funzioni, orari e turnazione del personale utilizzato, modalità dell'eventuale somministrazione pasti, tariffe applicate (part time e full time);

  • garantire la fruizione di diete speciali per le esigenze dei bambini e dei ragazzi accolti nei casi sia prevista la somministrazione del pasto;

  1. di impegnarsi alla compilazione corretta e dettagliata del modulo A3, allegato al presente avviso nominato Mod. 3 “Dichiarazione presenze e quietanza da parte dei Centri estivi”, da compilare con il nominativo del genitore intestatario della fattura/ricevuta, che deve corrispondere a chi ha presentato domanda di contributo, e da trasmettere in fase di rendicontazione a chiusura del Centro estivo o, previa apposita comunicazione da parte dei Comuni, indicativamente entro la metà del mese di settembre;

  2. impegnarsi ad indicare nella ricevuta/fattura di pagamento rilasciata ai fini del presente progetto:

  • l’intestazione dell’associazione/ente completa con codice fiscale;

  • la numerazione progressiva obbligatoria;

  • la data di emissione della ricevuta;

  • il nome e cognome del genitore da cui si percepisce il pagamento, che deve corrispondere a quello che ha richiesto il contributo, o in ogni modo riscontrabile sulla ricevuta;

  • il nome e cognome del minore per il quale è stato richiesto il contributo;

  • somma in cifre e in lettere;

  • motivazione o causale, con indicazione del periodo (settimana dal … al...), il tempo di frequenza (parziale o pieno);

  • firma del legale rappresentante e timbro del centro estivo per ricevuta;

  • la ricevuta dovrà riportare la retta completa, comprendente anche la marca da bollo (non rimborsabile) in caso di ricevute con importi superiori ad € 77,47;

  1. impegnarsi ad adottare le misure di contenimento per il contrasto dell’epidemia di CoViD- 19 in vigore e quelle che potranno eventualmente essere disposte a livello nazionale;

 

2) Presentazione della domanda di accreditamento:

  1. I Soggetti gestori di Centri estivi privati e del Terzo settore che alla data di scadenza del presente bando non hanno in essere rapporti contrattuali o convenzioni con il Comune per la gestione di centri estivi, validi per l'estate 2022 dovranno presentare SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività) al Comune sede della struttura, prima dell’apertura del servizio estivo, e domanda di adesione con apposito modulo allegato al presente avviso denominato A1 Modulo di Adesione “Progetto Conciliazione vita-lavoro 2022" insieme al PROGETTO EDUCATIVO/ORGANIZZATIVO DEL SERVIZIO “Progetto Conciliazione vita-lavoro 2022” come da fac simile allegato;

  2. Le istituzioni scolastiche paritarie dovranno presentare domanda di adesione, entro il suddetto termine, utilizzando esclusivamente apposito modulo allegato al presente avviso denominato A2 Modulo di Adesione “Progetto Conciliazione vita-lavoro 2022", insieme al PROGETTO EDUCATIVO/ORGANIZZATIVO DEL SERVIZIO “Progetto Conciliazione vita-lavoro 2022” come da fac simile allegato. Tenuto conto che il servizio estivo offerto è assimilato all’attività principale erogata negli stessi spazi e strutture durante l’anno scolastico, ai sensi della DGR 598/2022, non saranno tenuti alla presentazione della SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività);

  3. I Soggetti gestori di Centri estivi comunali / privati convenzionati/ del Terzo settore che alla data di scadenza del presente bando hanno in essere rapporti contrattuali o convenzioni con il Comune per la gestione di centri estivi, validi per l'estate 2022, ai sensi della DGR 598/2022, dovranno presentare solo domanda di adesione, entro il suddetto termine, utilizzando esclusivamente apposito modulo allegato al presente avviso denominato A2 Modulo di Adesione “Progetto Conciliazione vita-lavoro 2022"; non è necessario l’inoltro di SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività) al Comune sede della struttura;

 

3) Il Comune, completata l’istruttoria delle domande ricevute, dal 13 giugno pubblicherà sul proprio sito e nel materiale pubblicitario dell’offerta dei Centri estivi 2022, l’elenco dei Soggetti Gestori ammessi Accreditati al presente bando, presso i quali le famiglie, che intendono presentare domanda per l’assegnazione del contributo sotto forma di abbattimento della retta, potranno iscrivere i bambini e i ragazzi per il periodo di sospensione estiva delle attività scolastiche (giugno/settembre 2022).

Le domande presentate dopo la scadenza sopra indicata del 31 maggio 2022 saranno escluse dal presente avviso.

L’Amministrazione si riserva di effettuare successivi controlli sulla veridicità di quanto dichiarato e sulla completezza degli atti presentati. L’accertamento della non veridicità delle dichiarazioni rese comporterà l’esclusione dall’elenco distrettuale e l’applicazione delle sanzioni penali previste dall’art. 76 TU 28/12/2000 n. 445.

Tutti i dati acquisiti saranno gestiti secondo quanto previsto dalla normativa vigente in materia di trattamento dei dati personali ai sensi del Regolamento UE n. 679/2016 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali.

La responsabilità del procedimento amministrativo è affidata alla dott.ssa Isabella Onesti, Responsabile del Servizio Istruzione del Comune di Fidenza.

Eventuali informazioni potranno essere richieste a:

Brandi Rossella (Servizio Istruzione) tel. 0524517385 – e-mail: brandir@comune.fidenza.pr.it

 

ALLEGATI NECESSARI

PROGETTO EDUCATIVO/ORGANIZZATIVO DEL SERVIZIO secondo il facsimile pubblicato sul sito del Comune (qualora non già ricompreso negli allegati di affidamento della gestione del servizio)

 
versione 1.9.16.2